Home
Sudcritica
=ECONOMIA. NEL RAPPORTO DEFICIT/PIL NODI CHE VENGONO AL PETTINE= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Giovedì 08 Settembre 2016 17:14

debit-pubblicoIl debito pubblico cresciuto col Governo Renzi al 135%. LItalia rischia una pesante procedura dinfrazione

Una soluzione radicale e, forse, definitiva del controllo della spesa sta nella ripresa seria e sentita dell’Unione europea. L’ “Unione fiscale” e il “debito europeo” risolverebbero gran parte dei tormenti di questa fase molto difficile di costruzione dell’Europa unita

 

 di  Mino Magrone
________________

Entro la metà del prossimo mese di ottobre il governo italiano dovrà varare la legge di stabilità per l’anno 2017. Dato l’andamento della nostra economia non è un compito agevole. Ci sono gli impegni sottoscritti con la Commissione europea di Bruxelles che il governo dovrà pur tentare di rispettare se vuole evitare di incorrere in una pesante procedura di infrazione per mancata osservanza degli impegni sottoscritti con la UE (in particolare la dichiarata promessa della discesa del rapporto deficit/Pil all’1,8% per l’anno 2017).

Ultimo aggiornamento Venerdì 09 Settembre 2016 09:30
 
=PALMINA MARTINELLI. MODUGNO LE INTITOLA UNA PIAZZA= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Martedì 07 Giugno 2016 16:31

benvenuta palmina locandinaBENVENUTA

 

 

PALMINA

 

Era l’11 novembre 1981 quando Palmina Martinelli, una ragazzina di soli 14 anni, di Fasano (Brindisi), venne aggredita in casa da due giovani che conosceva e che volevano farla entrare in un giro di prostituzione: la ragazzina si rifiutò di seguirli e le fu dato fuoco. Venti giorni dopo, la piccola Palmina, che denunciò i suoi aggressori a tutti coloro che la soccorsero, morì nel Policlinico di Bari. Per l'assoluzione in primo grado degli imputati della sua morte (il 22 dicembre 1983), il pm inquirente, Nicola Magrone, commentò: “In realtà è un ammonimento terribile a non parlare più, a tacere, un ammonimento per chiunque viva qualcosa del genere a non chiedere di essere creduto o smentito perché bugiardo e calunniatore”.
Nicola Magrone, il pm che all’epoca dei fatti indagò sulla vicenda e sostenne l’accusa, oggi è sindaco di Modugno (Bari), cittadina che il 4 giugno 2016, intitola una piazza all’adolescente coraggiosa che in punto di morte fece i nomi dei suoi presunti assassini. “Palmina è stata dipinta come una bugiarda, una ragazzina che in punto di morte aveva perfino calunniato i suoi aguzzini. Sono ancora fiducioso che Palmina ottenga giustizia. È una battaglia di civiltà”, spiega Magrone.
Alla cerimonia di intitolazione a Modugno è seguita una rappresentazione teatrale con Barbara Grilli: “Palmina - Amara Terra Mia”, lavoro scritto e diretto da Giovanni Gentile.

 

Un atto contro lincuria della dimenticanza

 

di  Francesca Di Ciaula
_____________________

 

Intitolare a Palmina Martinelli, la piccola ragazza di Fasano bruciata viva nel 1981, uno spazio pubblico del nostro paese, uno slargo all'ombra dei pini, luogo per la sosta e gli incontri o i giochi davanti l'antica chiesetta e il complesso del monastero dei frati Cappuccini, oggi per questo paese, Modugno, è motivo di orgoglio.

Ultimo aggiornamento Martedì 07 Giugno 2016 18:27
 
=BENVENUTA, PALMINA= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Martedì 31 Maggio 2016 21:16

benvenuta palmina2Modugno intitola

una piazza

a Palmina Martinelli

Era l'11 novembre 1981 quando Palmina Martinelli, una ragazzina di soli 14 anni, di Fasano (Brindisi), veniva aggredita in casa da due giovani che conosceva e che volevano farla entrare in un giro di prostituzione: la ragazzina si rifiutò di seguirli e le fu dato fuoco. Venti giorni dopo, la piccola Palmina, che a tutti coloro che la soccorsero denunciò i suoi aggressori, morì nel Policlinico di Bari. Per l'assoluzione in primo grado dei suoi aguzzini (il 22 dicembre 1983), il pm inquirente, Nicola Magrone, commentò: “In realta' e' un ammonimento terribile a non parlare più, a tacere, un ammonimento per chiunque viva qualcosa del genere a non chiedere di essere creduto o smentito perché bugiardo e calunniatore”.

ore 20.00 - Intitolazione piazza Largo Palmina Martinelli
ore 20.30 - rappresentazione teatrale con Barbara Grilli di Palmina - Amara Terra Mia, scritto e diretto da Giovanni Gentile

Ultimo aggiornamento Martedì 31 Maggio 2016 21:22
 
=Riforma della Costituzione. LE RAGIONI DI UN NO= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Martedì 08 Marzo 2016 17:08

Referendum costituzionale

 

 

15 ragioni per dire NO

 

alla Riforma della Costituzione

 

logo italia giusta internet

 

 

Nella campagna per il referendum costituzionale i fautori del Sì useranno alcuni slogan. Noi, i fautori del NO, risponderemo con argomenti. Loro diranno, ma noi diciamo.

 

Ultimo aggiornamento Martedì 08 Marzo 2016 22:13
 
=Il 5x1000 a POPOLI & COSTITUZIONI un gesto di solidarietà e di attenzione democratica= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Domenica 15 Maggio 2016 20:57

 

 

bambinagrande

ALLARME PER LE SORTI

DELLA NOSTRA COSTITUZIONE

SOSTIENI  LA FONDAZIONE ONLUS 

POPOLI & COSTITUZIONI 

BASTA POCO

 

 

 

5X1000 NELLA TUA

 

DICHIARAZIONE

 

C.F.: 93275330723

 

Ultimo aggiornamento Domenica 15 Maggio 2016 21:22
 
=OM. E ALLA FINE DELLA VERTENZA SPUNTA L' 'INCONTRO PRELIMINARE'= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Domenica 15 Maggio 2016 23:26

logo italia giusta internetUNA NOTA DI ITALIA GIUSTA SECONDO LA COSTITUZIONE

 

RICONVERSIONE EX OM. IL 17 MAGGIO, A ROMA , UN 'INCONTRO PRELIMINARE'.

 

INCONTRO PRELIMINARE?

A UN ANNO CIRCA DALLA SCELTA

- FATTA DAL MINISTERO - DELL'AZIENDA

CHE DOVREBBE OCCUPARSI DELLA RICONVERSIONE,

A SETTE MESI DALLA FIRMA

DEL PROTOCOLLO D'INTESA

E A UN MESE DALLA FINE

DELLA MOBILITA' PER I LAVORATORI.

 

Un incontro senza le parti sociali si tiene a Roma il 17 maggio sulla questione dei 194 ex dipendenti Om Carrelli lasciati senza lavoro dal Gruppo tedesco Kion che alcuni anni fa decise di chiudere lo stabilimento di Modugno, incrementando invece i propri investimenti a Luzzara, in Emilia. Col viceministro Teresa Bellanova, partecipano Regione Puglia, amministrazioni comunali di Bari e di Modugno, Invitalia.

E' un incontro, quello del 17 maggio, che - a quanto viene annunciato - ha lo scopo di preparare un successivo tavolo di confronto. Ed è tutto quello che se ne sa, nonostante che nell'ultima riunione tenuta al Ministero per lo sviluppo economico (Mise), il 21 aprile scorso, gli accordi conclusi fossero stati di tutt'altro tenore. Tutte le  parti coinvolte nella reindustrializzazione (compresi, dunque, rappresentanti di Kion, di Tua Autoworks che dovrebbe riprendere al lavoro i 194 lavoratori e dei sindacati) si sarebbero dovute rivedere al Mise il 19 maggio, a conclusione di un serrato programma di lavoro dettato dal viceministro Bellanova: prevedeva che entro il 27 aprile Tua Autoworks avrebbe dovuto presentare il proprio definito progetto industriale, ridimensionato rispetto ad alcuni mesi fa, e che entro il 4 maggio Invitalia avrebbe dovuto esprimere le proprie valutazioni sul progetto.

 

Durante l’incontro tenuto il 21 aprile a Roma al Ministero, il gruppo tedesco Kion confermò, nonostante fossero scaduti i termini previsti,om riunione mise 21 aprile 2016 di essere ancora disponibile a cedere gratis lo stabilimento al Comune di Modugno perché questo lo ceda altrettanto gratuitamente all'investitore che assuma gli ex dipendenti di Om Carrelli. L'investitore scelto nei mesi scorsi dal Ministero, TUA Autoworks, manifestò la volontà di limitare al solo stabilimento di Modugno (ex Om Carrelli) l’accordo che a ottobre 2015 prevedeva invece sia la reindustrializzazione del sito di Modugno sia quella della ex Isotta Fraschini di Gioia Tauro.

 

Dopo l'incontro del 21 aprile, nessuna notizia è più giunta all'amministrazione comunale di Modugno, in attesa dell'incontro 'decisivo' del 19 maggio. Ora, invece, la convocazione, per il 17 maggio, di un 'incontro preliminare'. L'auspicio, ancora una volta è, che - benché preliminare - esso sia 'conclusivo'. E' un atto dovuto nei confronti di 194 lavoratori e delle loro famiglie impegnati da cinque anni in una lotta dura per la difesa del proprio diritto a vivere.

 

ULTIM'ORA - L'incontro di domani 17 maggio non si fa più; era previsto come ristretto a Invitalia, Regione Puglia, Comunidi Bari e di Modugno. Si terrà il 19 Maggio aperto a tutti i soggetti interessati. Vedremo; ancora!

IGsC

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 16 Maggio 2016 22:07
 
=OM, UNA VERTENZA CON SEMPRE PIU’ MISTERI. MA ANCORA UNA VOLTA, SE SI SALVANO I LAVORATORI, RINUNCIAMO ANCHE A SAPERE= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Lunedì 18 Aprile 2016 23:13

logo italia giusta internetOM, UNA NOTA DI ITALIA GIUSTA SECONDO LA COSTITUZIONE

 

 

Sudcritica pubblicò l’anno scorso sulla vicenda dello stabilimento di Modugno della Om Carrelli Elevatori una nota dal titolo “OM. I TANTI MISTERI DI UNA TRATTATIVA. MA SE FINALMENTE SI RISOLVE LA QUESTIONE RINUNCIAMO ANCHE A SAPERE” (http://www.sudcritica.it/politica/852-om-i-tanti-misteri-di-una-trattativa). Era il 16 marzo 2015: al ministero dello Sviluppo economico si stavano valutando quattro (ben quattro) manifestazioni d’interesse giunte per rilevare lo stabilimento e assumere i lavoratori. Sembrava cosa fatta, occorreva solo scegliere la proposta migliore e salvare circa 200 posti di lavoro e altrettante famiglie. A distanza di un anno la situazione sembra di tutt’altro genere.

Ultimo aggiornamento Martedì 19 Aprile 2016 01:27
 
=BCE. A CHE SERVONO LE MANOVRE DI DRAGHI= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Martedì 22 Marzo 2016 21:17

draghi bazookaSono efficaci solo se i governi nazionali guardano a Keynes

se ai provvedimenti di accoglimento nazionali della manovra monetaria non si desse un indirizzo e un senso che si richiamano alla originaria matrice e visione keynesiana dell’equilibrio di piena occupazione, quella manovra della Bce sarebbe incomprensibile e contraddittoria non soltanto con le politiche di derivazione keynesiana ma anche e soprattutto con quelle di natura conservatrice

di  Mino Magrone
________________

 
 
Il presidente della Bce, Mario Draghi, ha fatto tutto il possibile per trarre fuori dalle secche la lenta e impaurita barca battente bandiera europea (eurozona). Molti in questi giorni hanno l’impressione che la sua lotta alla deflazione e per la ripresa dell’economia reale non stia avendo molto successo. E si chiedono: ma l’ulteriore decisione di immettere altri miliardi di euro (da 60 al mese a 80 al mese) nel mercato finanziario europeo darà ossigeno agli investimenti e ai consumi o faranno la stessa fine di quelli (60 miliardi al mese) già circolanti da un anno nelle vene del mercato finanziario europeo? Insomma, il potente ‘bazooka’ di Draghi spara innocui giochi pirotecnici o è in grado di fare crescere investimenti e consumi?
Ultimo aggiornamento Martedì 22 Marzo 2016 22:49
 
=Riforma Senato. AL REFERENDUM VOTA NO= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Lunedì 07 Marzo 2016 00:37

REFERENDUM

sulla Riforma del Senato

 

ITALIA GIUSTA SECONDO LA COSTITUZIONE

 

 

VOTA NO

 

 

La Costituzione esiste,

è ancora viva, più che mai;

non è una bandiera

da rispolverare

nelle grandi occasioni

né un reperto archeologico da ammirare.

Il rischio, e lo vediamo,

è appunto

che sia contemplata a debita distanza

e non praticata. [Nicola Magrone]

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 07 Marzo 2016 07:26
 
=L'ATTENTATO IN BURKINA FASO= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Lunedì 15 Febbraio 2016 16:24
attentato burkina faso-763x472
Gli attacchi
alla democrazia
nellaterra
degli uomini integri
di Thomas Sankara
 

Nello scorso mese di ottobre in seguito ad elezioni democratiche, è stato eletto il
nuovo presidente, Roch Marc Christian Kaboré, che si spera possa e voglia ricondurre il popolo burkinabé sulla via tracciata da Thomas Sankara. Vi è il ragionevole sospetto che la responsabilità degli attentati di questo periodo sia collegata a chi ha interesse che nulla cambi in Burkina Faso.

di  Serafino Pulcini
________________

Ricordare Thomas Sankara dopo il terribile attentato jihadista in Burkina Faso del 15 gennaio 2016 che, nel centro della capitale, Ouagadougou, ha causato ventinove morti tra le quali un bambino italiano di nove anni, potrebbe apparire retorico e fuori tema. Io credo che per capire ciò che sta accadendo oggi in quella parte dell’Africa bisogna ripercorrere alcuni episodi della Storia del Burkina Faso degli ultimi trent’anni, in particolare il periodo 1983-1987 in cui è stato presidente Thomas Sankara. La sua breve e intensa storia, i suoi insegnamenti, i suoi discorsi e i suoi comportamenti dovrebbero essere conosciuti da tutti: forse aiuterebbero i popoli a ritrovare la retta via verso la pace e la felicità.

Ultimo aggiornamento Lunedì 15 Febbraio 2016 16:34
 
=10 FEBBRAIO, GIORNO DEL RICORDO= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Mercoledì 10 Febbraio 2016 19:40

giorno ricordo

 
La Repubblica riconosce

il 10 febbraio

quale «Giorno del ricordo»

al fine di conservare

e rinnovare la memoria

della tragedia degli italiani

e di tutte le vittime delle foibe,

dell’esodo dalle loro terre

degli istriani, fiumani e dalmati

nel secondo dopoguerra

e della più complessa vicenda del confine orientale.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 10 Febbraio 2016 19:44
 
=27 GENNAIO= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Martedì 26 Gennaio 2016 23:41

IL GIORNO DELLA MEMORIA

 

DSC 0004

Dal libro di Nicola Magrone, Codice breve del razzismo fascista, pubblichiamo qui una testimonianza di Elisa Springer, la nota editoriale di Mino Magrone e la premessa di Nicola Magrone.

Ultimo aggiornamento Martedì 26 Gennaio 2016 23:41
 
=AMBIENTE. NON BASTANO LE DANZE DELLA PIOGGIA= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Domenica 03 Gennaio 2016 23:29

giardini londra-4GIA’, MA QUALI SONO LE COSE DA FARE, ORA E IN FUTURO?

le azioni di medio-lungo periodo devono agire sull’intero sistema urbano; esse riguardano le politiche sugli insediamenti industriali, l’assetto del territorio, i piani urbanistici, le aree verdi, la mobilità sostenibile e le abitazioni eco-sostenibili.

Una nota di Tina Luciano,
Assessore all’ambiente del Comune di Modugno

Ultimo aggiornamento Giovedì 07 Gennaio 2016 10:09
 
=DEBITI COMUNALI. GLI SMEMORATI DI MODUGNO= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Sabato 02 Gennaio 2016 18:57

stu

Una nota del Movimento Italia Giusta
secondo la Costituzione

 

Il progetto ambizioso
scomparso
nel nulla

La vicenda del debito fuori bilancio portata in consiglio comunale a Modugno il 29 dicembre 2015 è una storia da raccontare (come varie altre storie di amministrazione a Modugno, come quella dei pignoramenti per cause giudiziarie trentennali - mai fermate benché palesemente perdenti - o come quella dell’uso di denaro pubblico per far favori ai privati). In quest’ultima vicenda, una cosa, intanto, dev’essere chiara: il Comune di Modugno deve dare OGGI al Politecnico di Milano circa 264.000 euro per un progetto buttato IERI nel cestino e non recuperabile. Quindi, soldi BUTTATI a loro volta nel cestino. E’ stata mala gestione questa? Per noi di Italia Giusta è stata pessima gestione: una pessima gestione frutto dell’inciucio Pd(Pds)-Pdl-Udc che per 12 anni (2001-2012) ha sgovernato Modugno, lo stesso inciucio riproposto ancora una volta - sempre uguale - nelle elezioni amministrative di giugno 2015 ma bocciato dagli elettori che hanno voluto sindaco Nicola Magrone e in consiglio, in maggioranza, un gruppo di persone tutte nuove all’esperienza amministrativa, professionalmente preparate.

Ultimo aggiornamento Domenica 03 Gennaio 2016 00:48
 
=La crisi che non molla= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Giovedì 10 Dicembre 2015 07:52

sviluppo

Superliquidità = Disoccupazione  

Che fare contro insufficienza di domanda e sottoccupazione? Approfittare del quantitative easing per abbattere il cuneo fiscale e incrementare gli stipendi, i salari e le pensioni di almeno il 20% (nuovo potere di acquisto immediato). Eliminare o ridurre l’insufficienza di domanda anche mediante la manovra fiscale: imposta veramente progressiva sui redditi medio-alti e imposta progressiva eccezionale sui patrimoni più consistenti. Anche l’inflazione al 2-3% può incentivare la ripresa produttiva. Infine, lo Stato e le sue articolazioni territoriali devono intervenire con decisione. Lo 'Stato leggero' non favorisce i poveri, gli esclusi, gli indigenti

 

di  Mino Magrone
_________________

Vendere è diventato più difficile di produrre. Perciò il consumo ha assunto un’importanza cruciale nelle dinamiche reali dello sviluppo economico e dellamalthus crescita del reddito di una collettività. La questione essenziale è che chi è chiamato a consumare deve possedere denaro per assolvere alla sua funzione decisiva.
Ma, se vendere è difficile, il basso livello della domanda di beni e di servizi apre un’enorme spazio di capacità produttiva non utilizzata, giacente e frenata dalla scarsità di denaro posseduto dai consumatori i quali hanno di conseguenza bisogni primari largamente insoddisfatti.
L’argomento non è del tutto nuovo. E’ stato affrontato nei termini di insufficienza di domanda da Keynes nel 1936.

Storicamente, però, la prima acuta individuazione del sottoconsumo fu di Malthus e del ginevrino Sismondi i quali nel corso degli anni tra il 1813 e il 1820 posero le prime basi teoriche alla spiegazione delle crisi economiche dovute a debolezza della domanda.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 16 Dicembre 2015 23:00
 
=Ancora sui giudici costituzionali= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Domenica 06 Dicembre 2015 22:04

NO A GIUDICI COSTITUZIONALI IMPOSTI DAI PARTITI

di Francesco Baicchi

__________________

 
=PALMINA MARTINELLI, LA MEMORIA NON BRUCIA= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Sabato 05 Dicembre 2015 11:55

fasano 2015 palmina-saccoFasano,
2 dicembre.
Per dare giustizia a Palmina

iniziative in sua memoria fanno sbiadire sempre di più quella sentenza emessa da giudici che non vollero credere a Palmina. Perché continuare a ricordare, farlo per ribadire che noi crediamo a Palmina, ristabilisce la verità davvero in nome del popolo italiano


Trentaquattro anni fa (il 2 dicembre 1981), nel Policlinico di Bari, morì Palmina Martinelli, dopo venti giorni di agonia per essere stata data alle fiamme. Aveva solo 14 anni e morì come una povera cosa per non aver voluto assecondare il suo destino che era quello di essere portata alla prostituzione, magari in un giro di bimbe-prostitute per facoltosi professionisti di provincia. Nonostante abbia fatto i nomi dei suoi aggressori, Palmina non ha avuto giustizia nelle aule giudiziarie.

Promosso da Idilia Annese e Tiziana Amati in collaborazione con l'associazione culturale "La vie en musique" di Monopoli, il patrocinio del Comune di Fasano e il volontario contributo di alcuni cittadini fasanesi, si è tenuto il 2 dicembre a Fasano un evento-concerto. "Spesso le aule di giustizia - ha detto tra l'altro Magrone - non sono all'altezza della vita delle persone. Ma iniziative come queste fanno sbiadire sempre di più quella sentenza emessa da giudici che non vollero credere a Palmina. Perché continuare a ricordare, farlo per ribadire che noi crediamo a Palmina, ristabilisce la verità davvero 'in nome del popolo italiano'".

       

 
Ultimo aggiornamento Sabato 05 Dicembre 2015 12:10
 
=GUERRA E PACE= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Giovedì 19 Novembre 2015 14:38

 

mino-islam2“La realtà così com’è”, guerra compresa, e la tentazione autoritaria a sostegno del terrorismo. Ma com’è questa ‘realtà’?

 

Dice qualche editorialista, “è la cultura progressista che deve piuttosto ripensare se stessa, adeguarsi alla realtà del mondo così com’è”. E la realtà del mondo così com’è mi auguro, ma lo auguro di più ad alcuni editorialisti, che non sia ancora e sempre la guerra

 

  di  Mino Magrone
_________________

Ultimo aggiornamento Venerdì 20 Novembre 2015 23:12
 
=MODUGNO, UNA FIERA DELLA TRADIZIONE PER LEGAMI NUOVI NELLA COMUNITA'= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Martedì 10 Novembre 2015 06:49

 

fiera 2015 3Una memoria di gruppo sociale per riconoscersi nel paese che viviamo

un tradizionale evento, diventato col tempo immagine sbiadita, si ripropone come vetrina del paese e opportunità di crescita, luogo dello sguardo; un contesto sovraccarico di stimoli eppure luogo dove riproporre relazioni e incontri a voler creare connessioni nuove

 

 

di  Francesca Di Ciaula

_____________________

 

Questa edizione della Fiera del Crocifisso, ci ha sorpreso un po’ tutti. Ha sorpreso chi ha attraversato le strade del paese sature di gente e bancarelle e suoni. Ha sorpreso persino coloro che si sono impegnati, affinché l'evento fosse fruibile nel modo più ordinato e sicuro possibile. Perché il percorrere a piedi le strade del centro, come corrente ha contagiato i visitatori incredibilmente riscopertisi pedoni, viandanti capaci di sguardi sul paese.

Ultimo aggiornamento Martedì 10 Novembre 2015 07:36
 
=MODUGNO. IL COMUNE DICE NO A BIOCHEMTEX= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Domenica 25 Ottobre 2015 06:55

 

CRESCENTINO

 

PERCHELA BIOCHEMTEX

 

NON DEVE INSEDIARSI A MODUGNO

le Osservazioni del Comune in sede di conferenza dei servizi
per la sottoposizione ad Aia del progetto

 

1.       Con istanza del 21.12.2011, la Società CHEMTEX Italia S.p.A. ha presentato istanza di accesso al programma di investimento, di cui all’avviso approvato dalla Giunta regionale pugliese con delibera n. 2153 del 14.11.2008.

         In particolare, con la suddetta istanza è stato presentato il “progetto definitivo per euro 51.328.249,13 di cui euro 43.072.152,13 riguardanti investimenti in attivi materiali ed euro 8.256.097,00 riguardanti investimento in ricerca e sviluppo”.

Ultimo aggiornamento Domenica 25 Ottobre 2015 18:30
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 20

Sudcritica Flash

==MARIO MARANGI, PER L'EXTRAVERGINE DI PUGLIA 'CREARE RETE' TRA I PRODUTTORI=Le ‪‎difficoltà‬ ma anche le grandi ‪opportunità‬ dei ‪‎produttori‬ ‪‎oleari‬ che puntano all'‪‎innovazione‬ e alla ‪‎qualità‬, in ‪Puglia‬ come a Modugno‬.
‪‎Investire‬ nell'‪olivicoltura‬ significa anche ‪valorizzare‬ il ‪territorio‬ e il tessuto‬ ‪sociale‬.
Ecco le ‪sfide‬ che affrontiamo noi ‪giovani‬ ‪‎imprenditori‬ ‎agricoli‬.
[v.in Sudcritica Modugno]

Sudcritica Flash

=IL COMUNE DI MODUGNO ABBATTE IL 'MURO'. LO ACQUISTO' COME OPERA D'ARTE, LO DISTRUGGE COME BAGNO FATISCENTE=
di Francesca Di Ciaula.Il 2 febbraio scorso, in piazza Romita Vescovo, un tempo adibita a mercato del pesce, sono iniziati i lavori di demolizione della parete adiacente ai bagni pubblici.
La motivazione è presto detta: sicurezza e salvaguardia della pubblica incolumità, fatiscenza delle strutture. Il tutto per una spesa di 35 000,00 €.
La parete ricoperta di marmo nero, fu costruita a ridosso della chiesa seicentesca delle Monacelle in pieno centro storico, per nascondere un bagno pubblico, alla vista di chi sostava nella piazzetta. Una visione dai contrasti indicibili. Un monolite scuro e dietro la parete chiara dell'antica chiesetta. L'antico e il nuovo, maldestro tentativo di dare dignità al piastrellato che ha invaso il paese, eppure opera pubblica. La modernità imposta per capriccio o arbitrio, il marmo contro la pietra povera antica. Oggi ulteriore denaro pubblico è stato impiegato per distruggere quel manufatto a nessuno mai piaciuto per la sua manifesta volgarità.

[v.leggi tutto in Sudcritica Modugno]

Sudcritica Flash

=ITALIA GIUSTA, IL COMUNE DI MODUGNO BLOCCHI LO 'SFRATTO' DELL’ISTITUTO DEL NASTRO AZZURRO=
di Tina Luciano.

Il movimento Italia Giusta secondo la Costituzione sollecita il Commissario prefettizio a Modugno perché blocchi lo ‘sfratto’ dell’Istituto Nastro Azzurro fino a quando sarà pronta la nuova sede ad esso destinata, in locali comunali che oggi ospitano i Servizi sociali.Il Museo e le Associazioni combattentistiche raccolte nell’Istituto custodiscono oggi le poche tracce esistenti di una memoria collettiva di Modugno, perse le quali va definitivamente in frantumi l’identità dell’intera città.
Un luogo della memoria va protetto e tutelato: insistere nel volerlo ‘sfrattare’ ha il sapore iconoclasta della provocazione, del voler far apparire come insensibile al bene pubblico una pubblica amministrazione che deve invece avere a cuore unicamente le esigenze sociali.

[v.anche in Sudcritica Modugno]

I SEMINARI DI ITALIA GIUSTA

=CONSUMO DI SUOLO E COMUNITA' SENZA IDENTITA'. INCONTRO CON GIUSEPPE MILANO=
Il 23 gennaio 2015. Sono intervenuti Pasquale De Santis e Nicola Magrone."Contro il mostruoso consumo di suolo in tutta Italia, serve una mobilitazione dei cittadini, una coscientizzazione che ci faccia capire che la cementificazione costante ha un forte impatto sociale, significa alienazione, perdita di coesione della comunità, significa che non esiste più un'identità delle nostre città. Sentiamo spesso dire che si vuole 'costruire il futuro': ma lo si dice a vuoto, mentre si perpetuano questi atteggiamenti di noncuranza e di malapolitica. Costruire il futuro significa cominciare a far le cose per bene ogni giorno nelle nostre città. Quel che è successo a Modugno lo sapete voi, non ho titolo per parlarne ma parlano i fatti. Basta col dire che edilizia e urbanistica vanno visti come motore dello sviluppo, se poi sappiamo che servono per creare solo lo sviluppo di pochi... basta!"

Riprese video di A.Covella per Italia Giusta/Sudcritica

[v.anche in Sudcritica Modugno]

=DISCUSSIONI=

=SOVRANITA' NAZIONALE
MONETARIA
E DEBITO PUBBLICO=

Serafino Pulcini/
Mino Magrone

Monete-antiche-riportate-alla-luce-in-uno-scavo-archeologico


_________________

 [Leggi tutto]

I SEMINARI DI ITALIA GIUSTA

=PROTEZIONE CIVILE, INCONTRO CON GIUSEPPE DI CIAULA=
Il 9 gennaio 2015. Coordinamento, formazione, esercitazioni, sicurezza sono i cardini di una buona protezione civile.Fondamentale un piano dettagliato di intervento, con volontari professionali i quali - quando dovessero verificarsi emergenze - sanno che fare ma non usurpano i compiti dei professionisti. Partecipano il presidente di Italia Giusta secondo la Costituzione, Pasquale De Santis, e Francesca Di Ciaula, della segreteria del movimento.
Riprese video di A.Covella per Italia Giusta/Sudcritica

[v.anche in Sudcritica Modugno]

I SEMINARI DI ITALIA GIUSTA

=PROTEZIONE CIVILE, INCONTRO CON WILLIAM FORMICOLA=
Il 12 dicembre 2014, su ''Stato di salute del territorio italiano e ruolo della protezione civile''.Al centro dell'intervento, le azioni che gli amministratori devono compiere per prevenire, e per intervenire nel verificarsi di emergenze; gli effetti della mano dell'uomo sull'aggravamento dei rischi, i pericoli legati al consumo del territorio e al costruire senza regole. E' intervenuto il presidente di Italia Giusta, Pasquale De Santis.
Riprese video di A.Covella per Italia Giusta/Sudcritica

[in Sudcritica Modugno]

=POLITICA E CONSENSO=

=LA POLITICA
DELLE LOCUSTE=

locuste-madagascar


se si vuole tentare
un recupero
delle regole
che tutelino tutti,

bisognerà scontentare
i gruppetti di interesse
che si concentrano come locuste
intorno al patrimonio pubblico

di  Tina Luciano
__________________

 [Leggi tutto]

I SEMINARI DI ITALIA GIUSTA

=CULTURA, SCUOLA E
TERRITORIO E LA 'NUOVA'
FIERA DEL CROCIFISSO
A MODUGNO=

seminario IG di ciaula longo lobaccaro

Per i Seminari di Italia Giusta
secondo la Costituzione,
incontro - il 21 novembre 2014 -
col musicista dei Radiodervish
Michele Lobaccaro
e con Francesca Di Ciaula
e Valentina Longo.
Su politiche culturali a
Modugno, sul successo
della 'nuova' Fiera
del
Crocifisso inaugurata
con l'amministrazione
Magrone
e sull'importanza
delle relazioni
tra scuola e territorio.

 [Leggi tutto]

=DISCUSSIONI=

=ECONOMIA E UE.
CI VORREBBE KEYNES
MA E' TROPPO
DI SINISTRA=

keynes-main-photo


Ilquadro
macroeconomico

dell’Europa
dovrebbe suggerire
la ripresa di politiche economiche
poggiate sulle argomentazioni
della cosiddetta sintesi postkeynesiana.
Invece, ciò è ancora molto lontano
dall’essere preso in considerazione
dalle istituzioni europee

di  Mino Magrone

____________________

 [Leggi tutto]

I SEMINARI DI ITALIA GIUSTA

=LE SCELTE FISCALI DELLA GIUNTA MAGRONE PER PROTEGGERE I CETI MENO ABBIENTI=
Incontro con Dino Banchino.

Per i seminari di Italia Giusta secondo la Costituzione, incontro con l'assessore al Bilancio dell'amministrazione comunale di Modugno guidata da Nicola Magrone.Banchino ha parlato delle scelte fiscali fatte dalla giunta, tutte improntate all'art.53 della Costituzione italiana, per il quale il sistema tributario nel nostro Paese "è informato a criteri di progressività”.
Per questo, per il 2014 a Modugno non si è pagata la TASI, preferendo scaricare il peso maggiore della contribuzione dei cittadini sull'Irpef. Sono intervenuti Pasquale De Santis, presidente di Italia Giusta secondo la Costituzione, e Nicola Magrone.

[Leggi tutto in Sudcritica Modugno]

I SEMINARI DI ITALIA GIUSTA

=MODUGNO, LA GIUNTA MAGRONE E L'AIUTO AI PIU' DEBOLI=
Incontro con Rosa Scardigno

Per i seminari di Italia Giusta secondo la Costituzione, incontro con l'assessore ai servizi sociali dell'amministrazione comunale di Modugno guidata da Nicola Magrone.Al centro dell'intervento dell'assessore, gli sforzi per ricostituire servizi disastrati (Ufficio di Piano, in primis), le necessità cui assolvere senza arbitrio, la descrizione di un lavoro interrotto a poco più di un anno dall'insediamento, quando avrebbe potuto dare aiuti più congrui.

[Leggi tutto in Sudcritica Modugno]

=DISCUSSIONI=

=MODUGNO.
CON ITALIA GIUSTA
PER ROMPERE
L'AGGLOMERATO
DI POTERE=

logo italia giusta internet


Da queste parti
smuovere la stagnazione
di poteri è stato
un azzardo
ed una scelta
 coraggiosa.
E tuttavia la dimostrazione
che un movimento possa spezzare

un meccanismo consolidato
c'è stata.
[...] Che si possano tentare
scelte politiche limpide e nette,
l'esperienza amministrativa
modugnese ce lo insegna

di  Francesca Di Ciaula
____________________

 [Leggi tutto]

I SEMINARI DI ITALIA GIUSTA

=MODUGNO, LA NUOVA FIERA DEL CROCIFISSO=
Incontro con Tina Luciano -
"Queste sono le ragioni e le modalità della nuova configurazione della Fiera del Crocifisso......da un lato riannodare i fili con il centro della città, dall’altro garantire la sicurezza in un sito che, oltre ad essere isolato non garantiva nemmeno l’incolumità dei visitatori".

[Leggi tutto in Sudcritica Modugno]

=I LUOGHI=

=BORGO TACCONE.
STORIA PICCOLA
DEL SUD=

taccone7


Borgo Taccone
è questo luogo
dell'assenza,
una storia mancata
di insediamenti rurali.
Eppure non riesci
ad individuare la parola fine
a questa storia.
Il borgo intero sembra piuttosto
un racconto interrotto.

di  Francesca Di Ciaula
______________

 [Leggi tutto]

=DISCUSSIONI=

=IL MATTONE DI CALVINO.
60 ANNI DOPO=

Credits-LaPresse h partb


“Un sovrapporsi
geometrico di parallelepipedi
e poliedri, spigoli e lati di case,
di qua e di là, tetti, finestre,
muri ciechi per servitù contigue
con solo i finestrini smerigliati
dei gabinetti uno sopra l’altro”.

di  Nicola Sacco
______________

 [Leggi tutto]

=DISCUSSIONI=

=CRISI. PER SALVARE
L'EUROPA BASTEREBBE
SVEGLIARE IL GIGANTE=

images


Una modesta
frazione

di questo gigante finanziario
narcotizzato e costretto
a stare improduttivo può,
purché l’Europa e la Germania
lo vogliano, finanziare opere
e interventi comuni di sviluppo
e crescita dell’occupazione
di lavoratori in Italia ed in Europa

di  Mino Magrone
______________

 [Leggi tutto]

=DISCUSSIONI=

=MODUGNO.
LA DIGNITA' POSSIBILE=

francesca4


Questo, il sindaco
di Modugno,
Nicola Magrone,
ha insegnato nel primo anno
di amministrazione a chi
ha voluto comprendere:
a essere chiari,
a pronunciare il nome delle cose
senza timore, pubblicamente,
non in cenacoli all’ombra
di qualche interesse
che non fosse quello
di tutti i cittadini.

di  Francesca Di Ciaula

____________________

 [Leggi tutto]

=DISCUSSIONI=

=TAMARO, IL GRANDE NEMICO
E' IL NIENTE. O LO E'
PIUTTOSTO IL NICHILISMO?=

rotoletti010


L'angoscia e il disagio
non sono soltanto
sentimenti dei giovani,
sono invece
di noi tutti
in quanto mortali
destinati a finire,
al niente

di  Mino Magrone

_______________

[Leggi tutto]

Sudcritica Modugno

=GUASTO A PASSAGGIO A LIVELLO MODUGNO. IL SINDACO, SITUAZIONE ASSURDA CHE SI RIPETE= 5 aprile 2014 - Dice Nicola Magrone: "Prendero' le opportune iniziative per l'attuazione puntuale di intese precise sui compiti i di Fal e Rete Ferroviaria Italiana. Quello che serve e' scongiurare ulteriori situazioni di grave pericolo".[Leggi tutto in Sudcritica Modugno]

=DISCUSSIONI=

=“La grande bellezza”?=

la grande bellezza


Finché continua
l’umana avventura
in questa valle,
ci sarà scienza, arte,
religione
e l’apocalisse del pensiero
lasciamola ai meno dotati.
Non ci riguarda.

di  Pippo De Liso

_______________

[Leggi tutto]

=DISCUSSIONI=

=JOBS ACT, LAVORO

SENZA DIRITTI

E SENZA DIFESE=

CGIL crisi

 
l’Europa solidifica
interessi preminenti
anche sottraendo
ai Paesi
a sovranità nazionale
le tradizioni politiche
e i documenti storici d’identità.
L’Italia è in prima fila con la cessione
della Costituzione e la fiammata
di follia collettiva del cambiamento
a tutti i costi, soprattutto in peggio

di  Pippo De Liso

_______________

[ Leggi tutto]

=DISCUSSIONI=

=Per far ripartire l'Italia

non serve stravolgere

la Costituzione=

costituzione

Proposta, da parte di un attivista

di Italia Giusta, di una piccola

guida pratica, aperta a suggerimenti,

per orientarsi tra i temi

di stretta attualità politica

di  Nicola Sacco

_______________

[ Leggi tutto]

Sudcritica Modugno

=RACCOLTA DIFFERENZIATA A MODUGNO, SUDCRITICA INTERVISTA L'ASSESSORE = 17 marzo 2014 - Puoi seguire l'intervista anche alla pagina di Sudcritica Modugno.Tra breve, finalmente, anche a Modugno (e per l'intero Aro del quale Modugno è capofila) ci sarà un bando di gara per una vera raccolta differenziata. Con l'aiuto e la collaborazione di tutti i cittadini dovrà portare al traguardo 'rifiuti zero'. L'assessore comunale Tina Luciano spiega a Sudcritica come accadrà.

Riprese e post produzione di Alberto Covella

Per discutere con il Movimento Italia Giusta secondo la Costituzione, questi gli indirizzi:
sede: via X marzo 88 - 70026 MODUGNO
posta elettronica: [email protected]
[email protected]
rivista: www.sudcritica.it

=DISCUSSIONI=

Larroganza

della Rai

In nessun altro

Paese europeo

si assiste al pagamento

di un canone obbligatorio

a fronte di una pubblicità

invadente e accentratrice

di  Pippo De Liso

_______________

[ Leggi tutto]

=DISCUSSIONI=

Il documento

alternativo

"Il sindacato

è un'altra cosa"

per il XVII Congresso

della Cgil

 

di  Pippo De Liso

__________________

[ Leggi tutto]

=DISCUSSIONI=

Una sinistra

nata piccolo-borghese

 

di  Franco Schettini

__________________

a mio avviso il nostro “marxismo” altro non è stato che riformismo piccolo borghese, nemmeno socialdemocratico

Il 15 giugno del 1975 Pasolini scriveva, dopo le effimere vittorie delle sinistre, che “l’Italia è nel suo insieme ormai un Paese spoliticizzato, un corpo morto i cui riflessi non sono che meccanici. L’Italia cioè non sta vivendo altro che un processo di adattamento alla propria degradazione”.

[ Leggi tutto]

Contro la violenza sulle donne

MAGRONE, PALMINA E LE SUE PAROLE HANNO CAMBIATO LA MIA VITA
Casacalenda, 16 novembre 2013 - intervista di Maurizio Cavaliere. Magrone ricorda il giorno in cui palmina martinelli gli parlò in punto di morte, rivelandogli i nomi dei suoi aguzzini. La 14enne di fasano morì data alle fiamme nel novembre 1981, si era rifiutata di prostituirsi.

=LA VIOLENZA ESIBITA=

di Francesca Di Ciaula

____________________

violenza2 [ Leggi tutto]  

DON TONINO BELLO - LA COSCIENZA E IL POTERE

IL POTERE, LA LEGGE, LA COSCIENZA
Don Tonino Bello ricordato dal sindaco di Modugno, Nicola Magrone, a Mola di Bari, il 16 ottobre 2013, con l'assessore regionale Guglielmo Minervini e don Gianni De Robertis.La speranza nel patto tra deboli, se non per rovesciare il potere almeno per attenuarne l'abuso. Tornare alle origini di don Tonino Bello è tornare alle origini del nostro popolo, cioè la Costituzione. Secondo il sindaco di Modugno, oggi la costituzione non deve essere modificata.

cronache dall'interno

=IL SINDACO DI MODUGNO NICOLA MAGRONE E LA SUA GIUNTA INCONTRANO I CITTADINI=
26 settembre 2013 - Filmato integrale dell'incontroPer la prima volta nella vita amministrativa di Modugno, l’amministrazione parla con i cittadini in un incontro pubblico.

Riprese e post produzione di Alberto Covella

Per discutere con il Movimento Italia Giusta secondo la Costituzione, questi gli indirizzi:
sede: via X marzo 88 - 70026 MODUGNO
posta elettronica: [email protected]
[email protected]
rivista: www.sudcritica.it

Newsletter

Grazie per esserti iscritto alla newsletter di Sudcritica. Stay tuned :)
Banner

Contattaci

Da (email)
Oggetto
Inserire questo testowemerkqd
 No SPAM
   
 

Chi è online

 16 visitatori online