Home
Sudcritica
=I PARTITI LIQUIDI E LA CORRUZIONE, IN UN PAESE CHE SI AVVIA AL SUICIDIO= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Mercoledì 10 Dicembre 2014 10:53

PER RIVISTA FESTA igLo spettacolo deprimente di interi Consigli comunali, di amministratori locali e nazionali, selezionati da soggetti economici e politici che gestiscono il “mercato politico” - e non solo -  per i propri interessi dietro ricompensa “privata” ai “selezionati”, impone una rivisitazione della “forma partito”. [...] Il Movimento Italia Giusta secondo la Costituzione [...] non attende mandati e deleghe elettorali ogni volta che lo Stato chiama i cittadini alle urne; non sta lì ad attendere il mandante-finanziatore, il tutore o il padrone, per dirla tutta. Magari, nel divampare della campagna elettorale, non rincorre i cittadini-elettori, ma discute su agricoltura o assetto del territorio, su fisco e giustizia… e soprattutto non nasconde, banalizzandolo, il suo sistema di valori; appunto: la Costituzione.

 

 di  Nicola Magrone

_________________

 

Sabino Cassese (Corriere della Sera, 8 dicembre 2014) torna opportunamente, anche se con obiettivo ritardo, a riflettere sui partiti, sulla loro natura, sulla loro funzione e infine sulla loro incidenza diretta o indiretta sui “poteri pubblici”; e si domanda:

Ultimo aggiornamento Mercoledì 10 Dicembre 2014 13:43
 
=I SEMINARI DI ITALIA GIUSTA. L'AGRICOLTURA E IL NECESSARIO FRENO AL CONSUMO DEL TERRITORIO= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Giovedì 04 Dicembre 2014 10:01

Per i Seminari di Italia Giusta secondo la Costituzione, incontro con Giovanna Longo Crispo, vicepresidente del movimento. Al centro dell'intervento le politiche agricole Ue, il consumo del territorio in Italia e a Modugno.
 

Al centro Giovanna Longo Crispo. Accanto a lei il presidente del movimento, Pasquale De Santis, e la vicepresidente Valentina Longo. Riprese di Alberto Covella per Italia Giusta/Sudcritica

Ultimo aggiornamento Giovedì 04 Dicembre 2014 10:03
 
=L'autoritarismo corporativo e lo sfratto di Silone= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Lunedì 01 Dicembre 2014 18:08

Silone Lombardo Pertini

 

ITALIA GIUSTA secondo la COSTITUZIONE

e lo sfratto di SILONE.

L'autoritarismo e il trasformismo corporativo.

Temi per oggi.

 

Nell'ultimo numero della sua rivista, «TEMPO PRESENTE» del dicembre 1968, Ignazio Silone si commiata dai lettori con un breve articolo: «Temi per un decennio». L'ultima parte è memorabile soprattutto per la conclusione:

Ultimo aggiornamento Lunedì 01 Dicembre 2014 20:33
 
=LE DISTRAZIONI DEI CONGIURATI E LA GENEROSA OSPITALITA' DEL PDUDC= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Sabato 29 Novembre 2014 21:09

Riproponiamo il programma proposto agli elettori di Modugno da Nicola Magrone, candidato Sindaco nel 2011 e nel 2013. Alle elezioni del maggio 2013, Magrone fu eletto Sindaco e propose agli elettori e al Consiglio comunale lo stesso programma; che fu approvato. Il 22 agosto 2014, quando cioè era già convocato il Consiglio comunale per il 25 e per il 27 agosto, tredici Consiglieri pensarono bene di recarsi in gran segreto da un Notaio e di consegnargli una dichiarazione collettiva di dimissioni dal Consiglio con la precisa intenzione di far decadere Consiglio, Giunta e Sindaco. Operazione immediatamente riuscita grazie anche al tempestivissimo intervento del Prefetto che dichiarò all'istante la decadenza di tutti gli organismi comunali eletti.

Si disse, da parte dei congiurati, che le ragioni dell'iniziativa stettero nella insopportabilità, per le loro raffinate sensibilità, del "carattere" rigido del Sindaco; e tuttavia, la loro iniziativa servì a bloccare la soluzione del "problema urbanistico" di Modugno (quindici anni di norme illegittime che hanno favorito lo sfruttamento selvaggio del territorio di Modugno).

Oggi, i congiurati sono più o meno tutti ospitati dal Pd, con l'eterna sua alleata Udc; pronti al nuovo assalto al Comune.

La rilettura del programma del 2013 del Sindaco è utile a dare le risposte essenziali alla domanda: perché fu fatta decadere l'Amministrazione Magrone? Avevano condiviso il programma del Sindaco, lo avevano letto, lo avevano capito? O l'hanno letto e capito dopo, a lavori in corso? O qualcosa di peggio?

Buona lettura.

Ultimo aggiornamento Domenica 30 Novembre 2014 12:31
 
=I SEMINARI DI ITALIA GIUSTA. LE SCELTE FISCALI DELLA GIUNTA MAGRONE PER PROTEGGERE I CETI MENO ABBIENTI= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Lunedì 24 Novembre 2014 10:22

Per i Seminari di Italia Giusta secondo la Costituzione, incontro con Dino Banchino, assessore al Bilancio dell'amministrazione comunale di Modugno guidata da Nicola Magrone. Banchino ha parlato delle scelte fiscali fatte dalla giunta, tutte improntate all'art.53 della Costituzione italiana: “Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva. Il sistema tributario è informato a criteri di progressività”.

Per questo, per il 2014 a Modugno non si è pagata la TASI; al momento dell'approvazione del bilancio, tuttavia, il commissario prefettizio ha aumentato il peso della contribuzione dei cittadini sull'Irpef, diminuendo la soglia dell'esenzione e applicando per tutti i redditi l'aliquota massima, lo 0.80%.

La scelta di non far pagare la Tasi aveva dunque alleggerito non poco il peso contributivo sui ceti meno abbienti, dal momento che la Tasi colpisce tutti i proprietari di case (e in una percentuale anche tutti gli affittuari). L'aumento dell'Irpef riguarda coloro che hanno un reddito e che lo conservano anche per il 2015.
 

Riprese di Alberto Covella per Italia Giusta/Sudcritica

Ultimo aggiornamento Mercoledì 01 Aprile 2015 18:59
 
=URBANISTICA, MODUGNO. NASCITA, VITA E MORTE DELLA COMMISSIONE-TRUFFA= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Domenica 16 Novembre 2014 00:19

 

Pieter Bruegel the Elder - The Parable of the Blind Leading the Blind - WGA3511

 

CHE FINE HA FATTO LA PROPOSTA-TRUFFA DEI TREDICI CONSIGLIERI - CONGIURATI CONTRO L’AMMINISTRAZIONE MAGRONE - DI ISTITUIRE UNA COSIDDETTA COMMISSIONE DI ESPERTI PER NON TOGLIERE DI MEZZO NORME DEL 1999 ORMAI DA TUTTI DICHIARATE E RICONOSCIUTE ILLEGITTIME?

Nascita, vita e morte di un mostriciattolo che uccise la democrazia e la legalità
in una città già provata dal saccheggio urbanistico.

La questione urbanistica a Modugno, usata da 13 Consiglieri per provocare la decadenza del Consiglio comunale, della Giunta e del Sindaco [22 agosto 2014] ad un anno dal loro formale insediamento, ebbe inizio il 7 gennaio 2014 quando, cioè, il Responsabile del Servizio, Architetto Francesca Sorricaro, inviò al Sindaco una sua nota sullo stato di fatto nel servizio IV - Assetto del territorio, seguita da ulteriori note del 13 febbraio 2014, del 2 aprile 2014 e segg. con le quali si segnalavano gravi anomalie amministrative nella gestione del servizio urbanistico sin dal 1999 e attualmente.

Ultimo aggiornamento Domenica 16 Novembre 2014 02:12
 
=I SEMINARI DI ITALIA GIUSTA. LA GIUNTA MAGRONE E L'AIUTO AI PIU' DEBOLI= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Lunedì 17 Novembre 2014 10:43

Per i seminari di Italia Giusta secondo la Costituzione, incontro con Rosa Scardigno, assessore ai servizi sociali dell'amministrazione comunale di Modugno guidata da Nicola Magrone. Al centro dell'intervento dell'assessore, gli sforzi per ricostituire servizi disastrati (Ufficio di Piano, in primis), le necessità cui assolvere senza arbitrio, la descrizione di un lavoro interrotto a poco più di un anno dall'insediamento, quando avrebbe potuto dare aiuti più congrui.
L'amministrazione, infatti, è decaduta, insieme col consiglio comunale, il 22 agosto 2014, a causa delle dimissioni presentate dinanzi ad un notaio da 13 consiglieri della ex maggioranza e di opposizione per evitare la discussione in consiglio comunale (convocato per il 25 agosto) delle illegittimità emerse nella questione urbanistica e la votazione sulla proposta per riportare norme legittime nel settore edilizio a Modugno.

L'incontro sull'attività svolta per i servizi sociali si è tenuto il 31 ottobre 2014.

I seminari di Italia Giusta sono appuntamenti settimanali riservati a iscritti e simpatizzanti del Movimento, su temi specifici.

 

Riprese di Alberto Covella per Italia Giusta/Sudcritica

.

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 17 Novembre 2014 11:39
 
=ECONOMIA. LA STRETTA FINALE= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Sabato 15 Novembre 2014 22:51

St John LabirintoL’Europa, la Commissione europea di Bruxelles, devono al più presto maturare la convinzione che una maggiore flessibilità è la condizione imprescindibile perché l’Europa stessa continui ad essere uno scopo giusto e praticabile e smetta di essere nella realtà e nell’immaginario di buona parte del popolo europeo la causa del suo profondo disagio sociale.

di  Mino Magrone

________________

 

Ultimo aggiornamento Sabato 15 Novembre 2014 23:59
 
=MODUGNO. AVVIATI I LAVORI PER LIBERARE LA CHIESA DI SANT'ANTONIO= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Giovedì 13 Novembre 2014 16:58

SI STA PER POR FINE A UNO SCEMPIO NEL CENTRO STORICO

chiesetta SantAntonioIn esecuzione dell’ordinanza, emessa nel marzo 2014 da Nicola Magrone, in qualità di Sindaco, a tutela della pubblica incolumità e per recuperare alla fruizione della comunità un bene storico, partono i lavori per ‘liberare’ una piccola chiesa del Trecento, la Chiesa di Sant’Antonio, dai telai che ancorano ad essa una casa abbandonata con problemi di staticità. Lo conferma il responsabile dei lavori per conto dei proprietari della casa pericolante, Pietro Losole.

Per indiscusso merito dell’ultima amministrazione, si sana oggi un’ingiuria durata quattordici anni. La vicenda infatti è uno dei “pastrocchi” edili e urbanistici trascurati da decenni dalle amministrazioni che si sono succedute a Modugno. Sono infatti ben 14 anni che la chiesetta del XIV secolo, tramite un telaio di sostegno realizzato con tubi da impalcature, sorregge un palazzo di due piani che la fronteggia.
Al dunque, emerge ogni giorno con maggiore chiarezza tutta
l’inciviltà di chi, indifferente rispetto agli interessi della collettività, ha deciso di far cadere l’amministrazione Magrone dopo appena un anno di lavoro.

Ultimo aggiornamento Giovedì 13 Novembre 2014 17:27
 
=PALMINA. PERCHE' LE VITTIME POSSANO NON TACERE PIU'= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Martedì 11 Novembre 2014 14:27

Palmina-MartinelliEra l'11 novembre 1981 quando Palmina Martinelli, una ragazzina di soli 14 anni, di Fasano (Brindisi), veniva aggredita in casa da due giovani che conosceva e che volevano farla entrare in un giro di prostituzione: la ragazzina si rifiutò di seguirli e le fu dato fuoco. Venti giorni dopo, la piccola Palmina, che a tutti coloro che la soccorsero denunciò i suoi aggressori, morì nel Policlinico di Bari. Amava la vita ma morì come una povera cosa per non aver voluto assecondare il suo destino che era quello di essere portata alla prostituzione, magari in un giro di bimbe-prostitute per facoltosi professionisti di provincia. Palmina era riuscita a raccontare chi le aveva fatto male, ma nonostante questo per la giustizia italiana non c'è nessun colpevole: per l'assoluzione in primo grado dei suoi aguzzini (il 22 dicembre 1983), il pm inquirente, Nicola Magrone, commentò: In realta' e' un ammonimento terribile a non parlare più, a tacere, un ammonimento per chiunque viva qualcosa del genere a non chiedere di essere creduto o smentito perché bugiardo e calunniatore.

Guarda il filmato di 'Chi l'ha visto?'

Ultimo aggiornamento Martedì 11 Novembre 2014 18:17
 
=PALMINA NEL RICORDO DI RETINOPERA E POPOLI & COSTITUZIONI SALENTO= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Mercoledì 21 Novembre 2012 11:11

  11 NOVEMBRE 1981 - 11 NOVEMBRE 2014

'Mi chiudono nel bagno ... mi tappano gli occhi ... mi mettono lo spirito e mi infiammano'. Una ragazzina bellissima, di una bellezza quasi stridente si rifiutò di cedere al ricatto di coloro che volevano si prostituisse. Un amore negato, bruciato, straziato ma non dimenticato.

(Retinopera Salento)

 

Sono Qui - Miriana Legari per Palmina Martinelli

Ultimo aggiornamento Domenica 09 Novembre 2014 17:58
 
=SALVATI IN EXTREMIS EX TEATRI NEL SALENTO E A MODUGNO= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Domenica 09 Novembre 2014 00:22

Via Umberto I Castrignano dei GreciA RISCHIO EDIFICI STORICI

NEL SALENTO DEMOLIZIONE
CON FONDI PUBBLICI
SOSPESA DALLA REGIONE

A MODUGNO
L'INTERVENTO DI MAGRONE
MUOVE LA SOPRINTENDENZA

E’ a rischio demolizione, per un progetto di “rigenerazione urbana” finanziato con fondi pubblici, a Castrignano de' Greci (Lecce), uno storico palazzo, un ex cinema in stile liberty e in pietra leccese scolpita, che si trova in pieno centro storico. Lo denunciano il Coordinamento Civico apartitico per la Tutela del Territorio e  della Salute del Cittadino (rete d’azione apartitica coordinativa  di associazioni, comitati e movimenti locali e non, ambientalisti, culturali e socio-assistenziali) e del Forum Ambiente e Salute del Grande Salento (rete apartitica coordinativa di movimenti, comitati ed associazioni a difesa del territorio e della salute delle persone) che, con un appello alla Regione Puglia e alle Soprintendenze sono riusciti tre giorni fa a fare in modo che l’assessorato regionale alla qualità urbana chiedesse al Comune di Castrignano, in via cautelativa, in regime di tutela, di sospendere i lavori di demolizione dell’immobile e convocasse un incontro a Bari per il 12 novembre, nella sede del Servizio Assetto del Territorio. teatro Santa Lucia fb

La vicenda ricorda quanto è accaduto a Modugno, dove un altro ex cinema-teatro, il Santa Lucia, costruito negli anni Trenta in stile Liberty, proprio quando stava per essere demolito è stato salvato per l’iniziativa di Nicola Magrone, che, in qualità di sindaco, ha coinvolto la Soprintendenza ai beni culturali ottenendo l’avvio della procedura per dichiarare l’edificio bene di interesse culturale.

Ultimo aggiornamento Domenica 09 Novembre 2014 08:32
 
=VENTI ANNI DI SEGRETI: MEDITERRANEO MARE DI MORTI SENZA VERITA'= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Lunedì 03 Novembre 2014 15:33

francesco padre1Per domani, 4 novembre, nella chiesa Madonna della Rosa a Molfetta (via Giovanni Paolo II), il 'Comitato Francesco Padre - verità e giustizia', nel ventennale della morte dei cinque uomini  del motopeschereccio Francesco Padre ML990 insieme con il loro cane Leone, ha organizzato un incontro pubblico per parlare di 'Venti anni di silenzi, omissis, indagini, segreti di stato, verità': per parlare di una vicenda a proposito della quale - sottolinea il 'Comitato' - "mentre la verità dei fatti è emersa in tutta la sua drammatica evidenza, la verità giudiziaria è ancora silente".

Pubblichiamo qui le interrogazioni e il progetto di legge messi a punto da Nicola Magrone nel 1994-1995 per sollecitare approfondite indagini e interventi in favore delle famiglie colpite e per chiedere l'istituzione di una commissione di inchiesta sull’attentato al motopeschereccio Francesco Padre di Molfetta e sul traffico di armi nel Mediterraneo, in connessione con le morti di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin e con la strage a bordo del traghetto Moby Prince.

Ultimo aggiornamento Lunedì 03 Novembre 2014 18:56
 
=Perché hanno fatto cadere l'Amministrazione di Modugno?= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Lunedì 27 Ottobre 2014 16:03

  IL COMMISSARIO CONFERMA

LE RAGIONI DI MAGRONE 

HA “UN BRUTTO CARATTERE” ANCHE LUI?

Ultimo aggiornamento Giovedì 30 Ottobre 2014 00:33
 
=URBANISTICA, MODUGNO. ORA CI DANNO RAGIONE= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Giovedì 16 Ottobre 2014 22:22

modugno1

AVEVA RAGIONE MAGRONE.
LO DISSERO AMMINISTRAZIONE COMUNALE, REGIONE, PREFETTO, TAR, LO DICE ANCHE IL COMMISSARIO PREFETTIZIO CHE PROPONE LE STESSE SOLUZIONI SOLLECITATE AL CONSIGLIO COMUNALE SIN DAL 20 GIUGNO

 Si poteva dunque tutto concludere il 20 giugno scorso, se ex consiglieri di maggioranza, con un colpo di mano, non si fossero coalizzati per far cadere l'amministrazione, con la condiscendenza attiva dell'Udc/Ncd ed affiliati e l'astensione complice del Pd.

Ultimo aggiornamento Venerdì 17 Ottobre 2014 17:17
 
=QUINTA FESTA DI ITALIA GIUSTA SECONDO LA COSTITUZIONE= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Martedì 14 Ottobre 2014 21:17

Modugno, 26 settembre 2014

In onore di Elisa Springer, con le parole della musica;

nel vento, ma è musica

 

Con Nicola Magrone, Pasquale De Santis e il quartetto “New Guitar Style”

(Emanuele Ercole, Gaetano Depalma, Nicola Porfido e Mirko Loconsole).

Riprese di Alberto Covella per Italia Giusta/Sudcritica

Ultimo aggiornamento Martedì 14 Ottobre 2014 21:35
 
=MODUGNO. GLI EFFETTI DELLO SCIOGLIMENTO FORZATO DEL CONSIGLIO COMUNALE= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Lunedì 13 Ottobre 2014 23:33

architettura

MA Modugno LA VOGLIONO murata viva?


In tutta la Puglia si è votato per eleggere i consigli provinciali

e a Bari , dove la Città Metropolitana sostituisce la Provincia, per la composizione del Consiglio Metropolitano.

A Modugno? Niente.

di  Nicola Sacco

 

 

 

 

LE OSSERVAZIONI CRITICHE E LE PROPOSTE

del Movimento Italia Giusta secondo la Costituzione. IL RISCHIO DEL CAOS

di Giovanna Longo Crispo

Ultimo aggiornamento Giovedì 16 Ottobre 2014 13:22
 
=art.18 dello Statuto dei lavoratori. Contro gli equilibri di sottoccupazione= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Lunedì 29 Settembre 2014 11:44

lavoro

La disoccupazione va sconfitta percorrendo vie diverse. Sono le vie che conducono all’incremento consistente della domanda effettiva (di beni di consumo e di beni di investimento). Oggi la domanda effettiva è ferma: non può l’offerta e la produzione di beni e di servizi espandersi senza che ci sia una richiesta adeguata

 

di  Mino Magrone

________________

Sul Corriere della sera del 21 settembre scorso, Maurizio Ferrara ci spiegava perché il “sindacato ha torto nel battersi a favore del mantenimento dell’art. 18 visto anche come elemento equilibratore della parte più debole del mercato del lavoro.

Vi si legge: le riforme vanno fatte osservando i problemi concreti della società e non i semafori dell’ideologia. Appare più che chiaro che queste affermazioni possono essere, non senza ragione, ritorte contro l’editorialista del “Corriere. Il quale, forse inconsapevolmente, non si avvede che il delicatissimo argomento del mercato del lavoro ha rappresentato e rappresenta ancora oggi (e chissà per quanti decenni ancora) un tema cruciale sia dell’economia pre-keynesiana (classica e neoclassica) sia di quella keynesiana e post-keynesiana.

Ultimo aggiornamento Martedì 30 Settembre 2014 09:26
 
=ANCORA SULLA PELLE DEGLI OPERAI DELLA OM= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Sabato 20 Settembre 2014 22:06

OM. LE ISTERIE E LE INGIURIE di un ex consigliere.

 

L’ex Consigliere Pd Cramarossa ha scritto su Fb queste testuali (titolo compreso) “considerazioni” sulla vicenda OM:

“BUFFONI, FALSARI, nanoMAZZIERI e microFASCISTI.

Nell'intervista rilasciata a Pino Oro, davo atto della buona fede e dell'impegno dell'ex amministrazione a trovare una soluzione per la spinosa questione OM. Sottolineavo tuttavia che nessuna iniziativa comunale è mai stata scritta nell'agenda della Regione e del Ministero e che alla propaganda non ha corrisposto nessun risultato concreto. Punto.
La cessione del Capannone dalla Kion al Comune, un valore di una 6-8 milioni di euro, e dal comune a chicchessia non rientra in nessun accordo finale. Una provocazione interessante, a cui si sono affezionati assai. E giù con la propaganda.
Allego il verbale dell'accordo Regione/OM/METEC/Sindacati. L'accordo che conta. Si da atto dell'impegno di tutti, comune incluso, ma la soluzione è stata trovata altrove come era naturale che fosse in una vicenda industriale "multinazionale". Al solito, come nel caso dello spostamento del mercato settimanale, con le carte alla mano, si capiscono tante cose. Chi ha concluso qualcosa e chi ha cianciato per un anno e mezzo, con la pretesa di essere credibile e creduto. E comunque alla fine ti becchi un buffone e falsario, come nella migliore tradizione mazziera. Preferisco i fascisti veri che non hanno timore di esibire la loro identità politica a questa sinistretta microfascista e radicalchok del centralismo democratico: facciamo finta di discutere che poi decido io!”.

Cose dell'altro mondo.

Ultimo aggiornamento Sabato 20 Settembre 2014 22:30
 
=MODUGNO. NICOLA MAGRONE PARLA AI CITTADINI= PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Giovedì 11 Settembre 2014 11:04

 UNA CITTA’ CHE NON SI ARRENDE E VUOLE LEGALITA’

 Dopo lo scioglimento del consiglio comunale, a causa delle dimissioni
di 13 consiglieri, un incontro pubblico per capire meglio
quel che è accaduto al Comune di Modugno e ad opera di chi.
Quanti hanno ancora fiducia nel futuro della città hanno partecipato.
Qui l’intervento di Nicola Magrone

comizio0809n3

Una piazza gremita come mai era accaduto
in questo paese così distratto, così lacerato
e il discorso del sindaco uscente di Modugno, Nicola Magrone,
in cui si sono alternati toni alti a toni pacati, a raccontare il triste momento
che il paese sta vivendo.
Centrale il richiamo alla dignità dei cittadini
con parole dirette, senza sfumature

di  Francesca Di Ciaula

____________________

 

 Riprese e postproduzione di Alberto Covella per Italia Giusta/Sudcritica

_____________________________________________________________

Ultimo aggiornamento Giovedì 11 Settembre 2014 16:51
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 6 di 22

Sudcritica Flash

==MARIO MARANGI, PER L'EXTRAVERGINE DI PUGLIA 'CREARE RETE' TRA I PRODUTTORI=Le ‪‎difficoltà‬ ma anche le grandi ‪opportunità‬ dei ‪‎produttori‬ ‪‎oleari‬ che puntano all'‪‎innovazione‬ e alla ‪‎qualità‬, in ‪Puglia‬ come a Modugno‬.
‪‎Investire‬ nell'‪olivicoltura‬ significa anche ‪valorizzare‬ il ‪territorio‬ e il tessuto‬ ‪sociale‬.
Ecco le ‪sfide‬ che affrontiamo noi ‪giovani‬ ‪‎imprenditori‬ ‎agricoli‬.
[v.in Sudcritica Modugno]

Sudcritica Flash

=IL COMUNE DI MODUGNO ABBATTE IL 'MURO'. LO ACQUISTO' COME OPERA D'ARTE, LO DISTRUGGE COME BAGNO FATISCENTE=
di Francesca Di Ciaula.Il 2 febbraio scorso, in piazza Romita Vescovo, un tempo adibita a mercato del pesce, sono iniziati i lavori di demolizione della parete adiacente ai bagni pubblici.
La motivazione è presto detta: sicurezza e salvaguardia della pubblica incolumità, fatiscenza delle strutture. Il tutto per una spesa di 35 000,00 €.
La parete ricoperta di marmo nero, fu costruita a ridosso della chiesa seicentesca delle Monacelle in pieno centro storico, per nascondere un bagno pubblico, alla vista di chi sostava nella piazzetta. Una visione dai contrasti indicibili. Un monolite scuro e dietro la parete chiara dell'antica chiesetta. L'antico e il nuovo, maldestro tentativo di dare dignità al piastrellato che ha invaso il paese, eppure opera pubblica. La modernità imposta per capriccio o arbitrio, il marmo contro la pietra povera antica. Oggi ulteriore denaro pubblico è stato impiegato per distruggere quel manufatto a nessuno mai piaciuto per la sua manifesta volgarità.

[v.leggi tutto in Sudcritica Modugno]

Sudcritica Flash

=ITALIA GIUSTA, IL COMUNE DI MODUGNO BLOCCHI LO 'SFRATTO' DELL’ISTITUTO DEL NASTRO AZZURRO=
di Tina Luciano.

Il movimento Italia Giusta secondo la Costituzione sollecita il Commissario prefettizio a Modugno perché blocchi lo ‘sfratto’ dell’Istituto Nastro Azzurro fino a quando sarà pronta la nuova sede ad esso destinata, in locali comunali che oggi ospitano i Servizi sociali.Il Museo e le Associazioni combattentistiche raccolte nell’Istituto custodiscono oggi le poche tracce esistenti di una memoria collettiva di Modugno, perse le quali va definitivamente in frantumi l’identità dell’intera città.
Un luogo della memoria va protetto e tutelato: insistere nel volerlo ‘sfrattare’ ha il sapore iconoclasta della provocazione, del voler far apparire come insensibile al bene pubblico una pubblica amministrazione che deve invece avere a cuore unicamente le esigenze sociali.

[v.anche in Sudcritica Modugno]

I SEMINARI DI ITALIA GIUSTA

=CONSUMO DI SUOLO E COMUNITA' SENZA IDENTITA'. INCONTRO CON GIUSEPPE MILANO=
Il 23 gennaio 2015. Sono intervenuti Pasquale De Santis e Nicola Magrone."Contro il mostruoso consumo di suolo in tutta Italia, serve una mobilitazione dei cittadini, una coscientizzazione che ci faccia capire che la cementificazione costante ha un forte impatto sociale, significa alienazione, perdita di coesione della comunità, significa che non esiste più un'identità delle nostre città. Sentiamo spesso dire che si vuole 'costruire il futuro': ma lo si dice a vuoto, mentre si perpetuano questi atteggiamenti di noncuranza e di malapolitica. Costruire il futuro significa cominciare a far le cose per bene ogni giorno nelle nostre città. Quel che è successo a Modugno lo sapete voi, non ho titolo per parlarne ma parlano i fatti. Basta col dire che edilizia e urbanistica vanno visti come motore dello sviluppo, se poi sappiamo che servono per creare solo lo sviluppo di pochi... basta!"

Riprese video di A.Covella per Italia Giusta/Sudcritica

[v.anche in Sudcritica Modugno]

=DISCUSSIONI=

=SOVRANITA' NAZIONALE
MONETARIA
E DEBITO PUBBLICO=

Serafino Pulcini/
Mino Magrone

Monete-antiche-riportate-alla-luce-in-uno-scavo-archeologico


_________________

 [Leggi tutto]

I SEMINARI DI ITALIA GIUSTA

=PROTEZIONE CIVILE, INCONTRO CON GIUSEPPE DI CIAULA=
Il 9 gennaio 2015. Coordinamento, formazione, esercitazioni, sicurezza sono i cardini di una buona protezione civile.Fondamentale un piano dettagliato di intervento, con volontari professionali i quali - quando dovessero verificarsi emergenze - sanno che fare ma non usurpano i compiti dei professionisti. Partecipano il presidente di Italia Giusta secondo la Costituzione, Pasquale De Santis, e Francesca Di Ciaula, della segreteria del movimento.
Riprese video di A.Covella per Italia Giusta/Sudcritica

[v.anche in Sudcritica Modugno]

I SEMINARI DI ITALIA GIUSTA

=PROTEZIONE CIVILE, INCONTRO CON WILLIAM FORMICOLA=
Il 12 dicembre 2014, su ''Stato di salute del territorio italiano e ruolo della protezione civile''.Al centro dell'intervento, le azioni che gli amministratori devono compiere per prevenire, e per intervenire nel verificarsi di emergenze; gli effetti della mano dell'uomo sull'aggravamento dei rischi, i pericoli legati al consumo del territorio e al costruire senza regole. E' intervenuto il presidente di Italia Giusta, Pasquale De Santis.
Riprese video di A.Covella per Italia Giusta/Sudcritica

[in Sudcritica Modugno]

=POLITICA E CONSENSO=

=LA POLITICA
DELLE LOCUSTE=

locuste-madagascar


se si vuole tentare
un recupero
delle regole
che tutelino tutti,

bisognerà scontentare
i gruppetti di interesse
che si concentrano come locuste
intorno al patrimonio pubblico

di  Tina Luciano
__________________

 [Leggi tutto]

I SEMINARI DI ITALIA GIUSTA

=CULTURA, SCUOLA E
TERRITORIO E LA 'NUOVA'
FIERA DEL CROCIFISSO
A MODUGNO=

seminario IG di ciaula longo lobaccaro

Per i Seminari di Italia Giusta
secondo la Costituzione,
incontro - il 21 novembre 2014 -
col musicista dei Radiodervish
Michele Lobaccaro
e con Francesca Di Ciaula
e Valentina Longo.
Su politiche culturali a
Modugno, sul successo
della 'nuova' Fiera
del
Crocifisso inaugurata
con l'amministrazione
Magrone
e sull'importanza
delle relazioni
tra scuola e territorio.

 [Leggi tutto]

=DISCUSSIONI=

=ECONOMIA E UE.
CI VORREBBE KEYNES
MA E' TROPPO
DI SINISTRA=

keynes-main-photo


Ilquadro
macroeconomico

dell’Europa
dovrebbe suggerire
la ripresa di politiche economiche
poggiate sulle argomentazioni
della cosiddetta sintesi postkeynesiana.
Invece, ciò è ancora molto lontano
dall’essere preso in considerazione
dalle istituzioni europee

di  Mino Magrone

____________________

 [Leggi tutto]

I SEMINARI DI ITALIA GIUSTA

=LE SCELTE FISCALI DELLA GIUNTA MAGRONE PER PROTEGGERE I CETI MENO ABBIENTI=
Incontro con Dino Banchino.

Per i seminari di Italia Giusta secondo la Costituzione, incontro con l'assessore al Bilancio dell'amministrazione comunale di Modugno guidata da Nicola Magrone.Banchino ha parlato delle scelte fiscali fatte dalla giunta, tutte improntate all'art.53 della Costituzione italiana, per il quale il sistema tributario nel nostro Paese "è informato a criteri di progressività”.
Per questo, per il 2014 a Modugno non si è pagata la TASI, preferendo scaricare il peso maggiore della contribuzione dei cittadini sull'Irpef. Sono intervenuti Pasquale De Santis, presidente di Italia Giusta secondo la Costituzione, e Nicola Magrone.

[Leggi tutto in Sudcritica Modugno]

I SEMINARI DI ITALIA GIUSTA

=MODUGNO, LA GIUNTA MAGRONE E L'AIUTO AI PIU' DEBOLI=
Incontro con Rosa Scardigno

Per i seminari di Italia Giusta secondo la Costituzione, incontro con l'assessore ai servizi sociali dell'amministrazione comunale di Modugno guidata da Nicola Magrone.Al centro dell'intervento dell'assessore, gli sforzi per ricostituire servizi disastrati (Ufficio di Piano, in primis), le necessità cui assolvere senza arbitrio, la descrizione di un lavoro interrotto a poco più di un anno dall'insediamento, quando avrebbe potuto dare aiuti più congrui.

[Leggi tutto in Sudcritica Modugno]

=DISCUSSIONI=

=MODUGNO.
CON ITALIA GIUSTA
PER ROMPERE
L'AGGLOMERATO
DI POTERE=

logo italia giusta internet


Da queste parti
smuovere la stagnazione
di poteri è stato
un azzardo
ed una scelta
 coraggiosa.
E tuttavia la dimostrazione
che un movimento possa spezzare

un meccanismo consolidato
c'è stata.
[...] Che si possano tentare
scelte politiche limpide e nette,
l'esperienza amministrativa
modugnese ce lo insegna

di  Francesca Di Ciaula
____________________

 [Leggi tutto]

I SEMINARI DI ITALIA GIUSTA

=MODUGNO, LA NUOVA FIERA DEL CROCIFISSO=
Incontro con Tina Luciano -
"Queste sono le ragioni e le modalità della nuova configurazione della Fiera del Crocifisso......da un lato riannodare i fili con il centro della città, dall’altro garantire la sicurezza in un sito che, oltre ad essere isolato non garantiva nemmeno l’incolumità dei visitatori".

[Leggi tutto in Sudcritica Modugno]

=I LUOGHI=

=BORGO TACCONE.
STORIA PICCOLA
DEL SUD=

taccone7


Borgo Taccone
è questo luogo
dell'assenza,
una storia mancata
di insediamenti rurali.
Eppure non riesci
ad individuare la parola fine
a questa storia.
Il borgo intero sembra piuttosto
un racconto interrotto.

di  Francesca Di Ciaula
______________

 [Leggi tutto]

=DISCUSSIONI=

=IL MATTONE DI CALVINO.
60 ANNI DOPO=

Credits-LaPresse h partb


“Un sovrapporsi
geometrico di parallelepipedi
e poliedri, spigoli e lati di case,
di qua e di là, tetti, finestre,
muri ciechi per servitù contigue
con solo i finestrini smerigliati
dei gabinetti uno sopra l’altro”.

di  Nicola Sacco
______________

 [Leggi tutto]

=DISCUSSIONI=

=CRISI. PER SALVARE
L'EUROPA BASTEREBBE
SVEGLIARE IL GIGANTE=

images


Una modesta
frazione

di questo gigante finanziario
narcotizzato e costretto
a stare improduttivo può,
purché l’Europa e la Germania
lo vogliano, finanziare opere
e interventi comuni di sviluppo
e crescita dell’occupazione
di lavoratori in Italia ed in Europa

di  Mino Magrone
______________

 [Leggi tutto]

=DISCUSSIONI=

=MODUGNO.
LA DIGNITA' POSSIBILE=

francesca4


Questo, il sindaco
di Modugno,
Nicola Magrone,
ha insegnato nel primo anno
di amministrazione a chi
ha voluto comprendere:
a essere chiari,
a pronunciare il nome delle cose
senza timore, pubblicamente,
non in cenacoli all’ombra
di qualche interesse
che non fosse quello
di tutti i cittadini.

di  Francesca Di Ciaula

____________________

 [Leggi tutto]

=DISCUSSIONI=

=TAMARO, IL GRANDE NEMICO
E' IL NIENTE. O LO E'
PIUTTOSTO IL NICHILISMO?=

rotoletti010


L'angoscia e il disagio
non sono soltanto
sentimenti dei giovani,
sono invece
di noi tutti
in quanto mortali
destinati a finire,
al niente

di  Mino Magrone

_______________

[Leggi tutto]

Sudcritica Modugno

=GUASTO A PASSAGGIO A LIVELLO MODUGNO. IL SINDACO, SITUAZIONE ASSURDA CHE SI RIPETE= 5 aprile 2014 - Dice Nicola Magrone: "Prendero' le opportune iniziative per l'attuazione puntuale di intese precise sui compiti i di Fal e Rete Ferroviaria Italiana. Quello che serve e' scongiurare ulteriori situazioni di grave pericolo".[Leggi tutto in Sudcritica Modugno]

=DISCUSSIONI=

=“La grande bellezza”?=

la grande bellezza


Finché continua
l’umana avventura
in questa valle,
ci sarà scienza, arte,
religione
e l’apocalisse del pensiero
lasciamola ai meno dotati.
Non ci riguarda.

di  Pippo De Liso

_______________

[Leggi tutto]

=DISCUSSIONI=

=JOBS ACT, LAVORO

SENZA DIRITTI

E SENZA DIFESE=

CGIL crisi

 
l’Europa solidifica
interessi preminenti
anche sottraendo
ai Paesi
a sovranità nazionale
le tradizioni politiche
e i documenti storici d’identità.
L’Italia è in prima fila con la cessione
della Costituzione e la fiammata
di follia collettiva del cambiamento
a tutti i costi, soprattutto in peggio

di  Pippo De Liso

_______________

[ Leggi tutto]

=DISCUSSIONI=

=Per far ripartire l'Italia

non serve stravolgere

la Costituzione=

costituzione

Proposta, da parte di un attivista

di Italia Giusta, di una piccola

guida pratica, aperta a suggerimenti,

per orientarsi tra i temi

di stretta attualità politica

di  Nicola Sacco

_______________

[ Leggi tutto]

Sudcritica Modugno

=RACCOLTA DIFFERENZIATA A MODUGNO, SUDCRITICA INTERVISTA L'ASSESSORE = 17 marzo 2014 - Puoi seguire l'intervista anche alla pagina di Sudcritica Modugno.Tra breve, finalmente, anche a Modugno (e per l'intero Aro del quale Modugno è capofila) ci sarà un bando di gara per una vera raccolta differenziata. Con l'aiuto e la collaborazione di tutti i cittadini dovrà portare al traguardo 'rifiuti zero'. L'assessore comunale Tina Luciano spiega a Sudcritica come accadrà.

Riprese e post produzione di Alberto Covella

Per discutere con il Movimento Italia Giusta secondo la Costituzione, questi gli indirizzi:
sede: via X marzo 88 - 70026 MODUGNO
posta elettronica: [email protected]
[email protected]
rivista: www.sudcritica.it

=DISCUSSIONI=

Larroganza

della Rai

In nessun altro

Paese europeo

si assiste al pagamento

di un canone obbligatorio

a fronte di una pubblicità

invadente e accentratrice

di  Pippo De Liso

_______________

[ Leggi tutto]

=DISCUSSIONI=

Il documento

alternativo

"Il sindacato

è un'altra cosa"

per il XVII Congresso

della Cgil

 

di  Pippo De Liso

__________________

[ Leggi tutto]

=DISCUSSIONI=

Una sinistra

nata piccolo-borghese

 

di  Franco Schettini

__________________

a mio avviso il nostro “marxismo” altro non è stato che riformismo piccolo borghese, nemmeno socialdemocratico

Il 15 giugno del 1975 Pasolini scriveva, dopo le effimere vittorie delle sinistre, che “l’Italia è nel suo insieme ormai un Paese spoliticizzato, un corpo morto i cui riflessi non sono che meccanici. L’Italia cioè non sta vivendo altro che un processo di adattamento alla propria degradazione”.

[ Leggi tutto]

Contro la violenza sulle donne

MAGRONE, PALMINA E LE SUE PAROLE HANNO CAMBIATO LA MIA VITA
Casacalenda, 16 novembre 2013 - intervista di Maurizio Cavaliere. Magrone ricorda il giorno in cui palmina martinelli gli parlò in punto di morte, rivelandogli i nomi dei suoi aguzzini. La 14enne di fasano morì data alle fiamme nel novembre 1981, si era rifiutata di prostituirsi.

=LA VIOLENZA ESIBITA=

di Francesca Di Ciaula

____________________

violenza2 [ Leggi tutto]  

DON TONINO BELLO - LA COSCIENZA E IL POTERE

IL POTERE, LA LEGGE, LA COSCIENZA
Don Tonino Bello ricordato dal sindaco di Modugno, Nicola Magrone, a Mola di Bari, il 16 ottobre 2013, con l'assessore regionale Guglielmo Minervini e don Gianni De Robertis.La speranza nel patto tra deboli, se non per rovesciare il potere almeno per attenuarne l'abuso. Tornare alle origini di don Tonino Bello è tornare alle origini del nostro popolo, cioè la Costituzione. Secondo il sindaco di Modugno, oggi la costituzione non deve essere modificata.

cronache dall'interno

=IL SINDACO DI MODUGNO NICOLA MAGRONE E LA SUA GIUNTA INCONTRANO I CITTADINI=
26 settembre 2013 - Filmato integrale dell'incontroPer la prima volta nella vita amministrativa di Modugno, l’amministrazione parla con i cittadini in un incontro pubblico.

Riprese e post produzione di Alberto Covella

Per discutere con il Movimento Italia Giusta secondo la Costituzione, questi gli indirizzi:
sede: via X marzo 88 - 70026 MODUGNO
posta elettronica: [email protected]
[email protected]
rivista: www.sudcritica.it

Newsletter

Grazie per esserti iscritto alla newsletter di Sudcritica. Stay tuned :)
Banner

Contattaci

Da (email)
Oggetto
Inserire questo testoddyytvjm
 No SPAM
   
 

Chi è online

 83 visitatori online